.
Annunci online

lucianoconsoli

lucianoconsoli

Fidel rifiuta l'invito dei "fratelli latinoamericani"

La Organizzazione degli Stati Americani (OSA) ha deciso con 33 voti su 34, "senza condizioni", di avviare i colloqui con Cuba per il suo ingresso nell'organizzazione, dopo la esclusione del 1962. Ieri è arrivata la risposta del Lider Maximo, che è stata ovviamente negativa. In un articolo chilometrico (nello stile di quelli domenicali di Eugenio Scalfari) Fidel ha rifiutato l'invito dei suoi "fratelli latinoamericani" definendo l'OSA una organizzazione che rappresenta gli interessi degli imperialisti americani". A parte il fatto che gli USA, con Hillary Clinton non hanno votato e si sono dichiarati contrari e che i suoi amici "bolivariani come Chavez invece erano favorevoli, Fidel si è ovviamente reso conto che se cade il suo isolamento non avrà altri argomenti per mantenere il suo potere assoluto che dura ormai da 50 anni. Una ragione in più per gli USA per togliere l'embargo, oramai del tutto anacronistico, e avviare regolari contatti con Cuba. Chi, come Gianni Minà, ha veramente a cuore il destino di quel popolo, dovrebbe oggi pretendere dagli Usa la fine dall'embargo e con la stessa forza chiedere al Lider Maximo di accettare l'invito dell'OSA e riaprire così l'isola caraibica al mondo latinoamericano. Ma vedrete che questo non avverrà.
pubblicato da lucianoconsoli il 7/6/2009 alle 10:50
permalink      Versione per la stampastampa      Leggi i commenti e commenta questo post commenti (1)
del.icio.us   technorati   oknotizie  facebook
tags: cuba OSA gianni minà Hillary Clinton usa

Chavez e la libertà

 


Bloccato per circa un'ora in aeroporto, al suo arrivo in Venezuela, Mario Vargas Llosa. Le autorita' di Caracas avrebbero controllato minuziosamente le valigie dello scrittore peruviano, in citta' per partecipare al seminario anti-Chavez che si apre domani proprio a Caracas. Una volta uscito dall'aeroporto Vargas Llosa ha raccontato che un funzionario della dogana gli ha spiegato che in quanto cittadino straniero non ha diritto a fare dichiarazioni politiche. Lo scrittore e' molto critico nei confronti del presidente venezuelano Chavez. (Agr
)

Che ne pensa Gianni Minà e tutti gli artisti di Hollywood che si sono fatti immortalare con orgoglio abbracciati a Chavez?
pubblicato da lucianoconsoli il 28/5/2009 alle 8:26
permalink      Versione per la stampastampa      Leggi i commenti e commenta questo post commenti (1)
del.icio.us   technorati   oknotizie  facebook
tags: hugo chavez venezuela mario vargas llosa seen penn gianni minà

Ultime dalla Pandemia

Pochi ricordano che meno di un mese fa, il 23 di aprile, il mondo era sull'orlo del panico per una temuta pandemia di un virus sconosciuto che stava mietendo vittime a migliaia e che fu paragonata alla temibile "spagnola". Sempre spagnolo parlava il nuovo virus, avendo la sua origine in Messico. L'organizzazione mondiale della sanità si affrettò a porre l'allarme a livello 5 (su 6), ma quando vide che il virus era innocuo tentò di scaricare sul governo messicano le responsabilità prontamente rispedite al mittente. Altri Paesi, come Cina, Perù, Ecuador, Argentina e Cuba chiusero le frontiere e i voli con il Messico, e il redivivo Fidel castro denunciò un complotto messico-americano per aver tardato a dare l'allarme. Insomma in tempi di panico si vede il peggio dell'essere umano e dei governanti e anche questa volta non è stata da meno. Nel frattempo il Messico è in ginocchio, con 1,5 del Pil in meno, 50.000 disoccupati in più e un crollo del turismo pari al 60%. Il turismo è la terza voce delle entrate, dopo le rimesse degli emigranti ( anche queste in calo per la crisi americana) e il petrolio. Comunque, da circa 10 giorni non si registrano vittime in Messico, ma questo non lo leggerete sui nostri quotidiani, quindi continuo a riportare i bollettini ufficiali della Secrateria de salud de Mexico:

Influenza A(H1N1)
Número de casos confirmados2,895Número de defunciones:66  


Casos acumulados hasta las 08:40 hrs. del día 15 de mayo del 2009.

Fuente: Secretaría de Salud.

La notizia positiva di oggi è la visita a Città del Messico dell'alcalde di Madrid Alberto Ruiz Gallardon, che con la sua presenza ha voluto dimostrare ai suoi concittadini che non c'è alcun pericolo a che viaggiare in Messico non solo è possibile ma dopo quello che ha passato è anche un concreto atto di solidarietà. Forse anche qualche nostro governante potrebbe fare altrettanto. Nel frattempo tutti hanno riaperto le frontiere e i voli meno uno. Indovinate chi? Ma certo, è il paese di adozione di Gianni Minà, la patria della libertà che non permette a Yoani Sanchez di andare a Torino a presentare il suo libro. Proprio lei, la Cuba di Fidel.

Alla prossima. 






pubblicato da lucianoconsoli il 19/5/2009 alle 9:18
permalink      Versione per la stampastampa      Leggi i commenti e commenta questo post commenti (2)
del.icio.us   technorati   oknotizie  facebook
tags: cuba fidel castro gianni minà yoani sanchez messico. pandemia

Chavez vuole chiudere Globovision.

Avevo facilmente previsto quello che ieri è stato confermato: il Presidente Venezuelano Chavez ha minacciato la chiusura della rete televisiva indipendente di opposizione. Ecco la notizia riportata oggi:

Il presidente del Venezuela Hugo Chavez minaccia di chiudere le emittenti televisive private di opposizione che, a suo dire, "incitano all'odio" e "cospirano contro il governo". Nel suo programma settimanale, "Alo'', Chavez ha attaccato in particolare il direttore della tv di opposizione "Globovision", Alberto Federico Ravell, che ha definito "un pazzo senza pistola". "I media - ha detto Chavez - cambino abitudine o si preparino a subire le sanzioni previste dalla legge". (Agr)

Vediamo adesso se i tanti Gianni Minà si schiereranno con noi in difesa del pluralismo e della libertà di espressione.
pubblicato da lucianoconsoli il 11/5/2009 alle 9:55
permalink      Versione per la stampastampa      Leggi i commenti e commenta questo post commenti (1)
del.icio.us   technorati   oknotizie  facebook
tags: Venezuela Chavez Gianni Minà

Cuba Libre... da Minà.






L'altro giorno avevo ripreso un post di Omero Ciai su Cuba e la visione che ne ha il prode Gianni Minà. Oggi lascio la parola alla diretta interessata, Yoani Sanchez, che sul suo blog si rivolge direttamente al prode. Potete leggere tutto a questo indirizzo. Io ne riporto solo una parte che ho tradotto rapidamente. Scrive Yoani:


 Mi piacerebbe suggerirgli ( a Minà ndr) un paio di domande per un nuovo incontro tra LUI e Fidel Castro che non succederà probabilmente mai. Lei indaghi signore Minà - lei che può parlare con LUI - perché non decreta un'amnistia per Adolfo Fernández Saínz ed i suoi colleghi che già da più di sei anni sono in prigione per delitti di opinione. Annoti nella sua agenda, per favore, i dubbi che ha la mia vicina sul fatto che suo fratello metta piede a Cuba, dopo avere "disertato" all'estero per partecipare ad un congresso. Gli trasmetta la domanda di mio figlio Teo che non capisce che per studiare nel livello superiore debba compiere una serie di requisiti ideologici. 
 
Se lei può avvicinarsi a LUI - più di quello che chiunque di noi riuscirebbe - gli chieda che lasci a questi "sconosciuti" cittadini la possibilità di dassociarsi, fondare un giornale, creare una stazione radiofonica, postulare un presidente o godere di quello diritto - che lei esercita a pienezza - di scrivere pubblicamente opinioni molto differenti a quelle del governo del suo paese. Le assicuro che quell'intervista - quella che lei non farà mai - sarà un bestseller in questa Isola. 

Mi chiedo sinceramente come possa una persona intelligente come Gianni Minà continuare a non prendere atto dell'evidenza.

pubblicato da lucianoconsoli il 10/5/2009 alle 9:9
permalink      Versione per la stampastampa      Leggi i commenti e commenta questo post commenti (1)
del.icio.us   technorati   oknotizie  facebook
tags: cuba yoani sanchez gianni minà fidel castro
Sfoglia maggio        luglio
lucianoconsoli

Creative Commons License
Le foto dell'autore presenti in questo blog sono pubblicate sotto una Licenza Creative Commons che ne impedisce l'utilizzo per fini commerciali.

Blog letto1 volte

Feed RSS di questo blog Feed ATOM di questo blog


Ultimi commenti
3/15/2014 4:54:46 PM
un ricordo e un consiglio - Buenas días.Mi nombre es Carlos Ignacio Zenteno Corona y le escribo de la productora Quetzal Films, ...
5/12/2011 9:24:21 AM
giù le mani da Real de Catorce - caro signor Consoli,mi perdoni se le scrivo qui ma non ho trovato un suo indirizzo mail. sono un ...
5/4/2011 7:38:05 PM
Bin Laden "terminato" - Buongiorno, chiedo scusa per l'intromissione e per l'OT, ma vorrei fare una domanda: potrebbe ...
1/20/2011 1:44:00 PM
Cuba: rimossi due ministri per "errori e deficienze" - ciao cugino..sono Claudio..un abbraccio e buon compleanno..e viva Nonno Peppe
12/6/2010 4:34:15 AM
Altro che bottegai. - The indices and rim of the stop replica watches abnormal punch - at the six o'clock position - are ...
In onda su RED

www.redtv.it
Cerca
Calendario