Blog: http://lucianoconsoli.ilcannocchiale.it

L'ultimo delirio di Fidel

 

           
(ANSA) - L'AVANA, 12 MAG - Il virus dell'influenza A (H1N1) "non è stato introdotto dalla Cia" a Cuba ma "é arrivato dal Messico". Lo ha detto oggi l'ex presidente Fidel Castro dopo che è stato riscontrato ieri il primo caso sull'isola, il cui portatore è uno studente messicano.
 
 "Di che cosa si lamentava il presidente messicano dopo le misure adottate da Cuba che seguono le norme previste e che non hanno alcuna intenzione di danneggiare il popolo fratello del
Messico?", scrive Fidel.

 "Non potevamo immaginare che lì e negli Stati Uniti si sarebbe sviluppata poi l'epidemia", aggiunge.

   "Le autorità messicane non hanno informato il mondo della presenza dell'influenza in attesa della visita di Obama, e adesso ci minacciano con la cancellazione della visita di Calderon che è stata già rimandata in passato per motivi comprensibili che non hanno nulla a che fare con l'epidemia", afferma.


Lascio senza commento questo lancio dell'ansa. Forse Fidel farebbe bene a riguardarsi, per la sua e la nostra salute mentale. Ricordo solo che Cuba ha cancellato lo scorso 29 aprile i voli con il Messico, misura adottata prima per 48 ore e poi per un periodo indefinito. 




Pubblicato il 12/5/2009 alle 18.4 nella rubrica Mi casa es tu casa.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web